blog di cucina e.....

giovedì 29 giugno 2017

Mousse di salmone


per un antipasto, semplice ma distinto 



Oggi vi presento questo antipasto che richiama la cucina francese, l'ho notato nella collana di libri "I sapori del Mondo", io però, ve propongo una mia versione, più alleggerita.
Questo piatto è di una certa delicatezza, con il gusto degli ingredienti che si distinguono e armonizzano.
Si presenta molto bene, però la parte migliori rimane sempre l'assaggio, delizioso. Per tanto provatelo, non vi deluderà. La preparazione e anche molto semplice.



Ingredienti per cuatro persone:

g 300 di salmone fresco(senza pelle)
un uovo
g 130 di panna fresca
dragoncello secco o fresco
un peperone rosso medio
3 pomodori perini
sale e pepe
prezzemolo


Tagliare a pezzi il salmone e porlo nel mixer, condire con sale e del dragoncello (poco). Azionare il mixer e tritate per bene il salmone.
Poi aggiungere l'uovo sbattuto e continuare a mescolare il tutto. Subito dopo versate una parte minima della panna, una volta bene incorporata, ripete questa operazione per ancora 2 volte così da aggiungerla tutta. Condire il composto con il pepe.
Nelle piccole cocotte(4) versate il tutto. Mettere a cuocere in forno a bagnomaria per 25 minuti a 120'C

Intanto preparate l'accompagnamento della mousse: spellate i pomodori e tagliateli a cubetti, lo stesso per il peperone . Fateli saltare in padella con un goccio d'olio, mettendo prima il peperone e dopo il pomodoro, condire con sale e pepe. 
Alla fine insaporire con del dragoncello fresco tritato o del prezzemolo.
Et voila! fatto

✧Se usate gli stampini di aluminio, ungeteli con del burro prima di riempirli con il composto di salmone. 


                                                                             


SHARE:

giovedì 22 giugno 2017

Quiche di asparagi e cipolla



un binomio perfetto per una semplice torta salata  


Con l'arrivo della primavera gli asparagi fanno assidua presenzia a tavola di casa mia 😌
Ne approfitto così di questo ortaggio primaverile, per preparare svariati piatti.
In questa ricetta, la dolcezza della cipolla stufata si sposa a meraviglia, con il sapori deciso e leggermente amaro degli asparagi. Regala anche delle piacevole consistenze con la friabilità della pasta sfoglia, che avvolge il tutto.
Per questo piatto utilizzo solo le punte di asparagi, il resto lo potete utilizzare per un flan, minestrina o risotto. Non sprecate niente.                                                                                                                                                              

Ingredienti:

un rotolo di pasta sfoglia
3 cipolle 
8-10 punte di asparagi
rametti di timo
2 uova
g100 di panna fresca
g 100 di latte fresco
grana padano


Procediamo tagliando sottile le cipolle e subito dopo cominciate soffriggergli  nel olio caldo per alcuni secondi, condire con sale, pepe e le foglioline di timo, rimuovere per bene. Abbassate la fiamma e lasciate stufare per circa 20 minuti, facendo attenzione che non colorisca tropo, devono rimanere con un sapore dolce.
Intanto cuocere al vapore le punte di asparagi, salare leggermente una volta cotte.
Unire la panna, il latte e le uova, sbattere per bene e condire con sale, pepe e si gradite anche con la noce moscata.
Srotolate la sfoglia, collocatela nello stampo adatto e riempitela con il preparato di panna, porre delicatamente le asparagi sopra, aspergere, per finire, con un cucchiaio di grana .
Infornare subito a 180 ºC per 40 minuti circa. Assaggiatela anche voi  😉






SHARE:

sabato 10 giugno 2017

È tempo di ciliegie


Ciliegie, farina, burro...

Ormai da alcuni anni, sempre che arriva la stagione delle ciliegie, devo preparare questa torta. È diventato un rituale per me. 

La faccio volentieri perché è una ottima alternativa per approfittare della bontà di questa frutta e perché mi piace tanto.

La scopri per caso curiosando in internet. In questo bellissimo sito, troverete la ricetta 
Mi conquistò, primo, per il su aspetto: rustico ma gradevole e dopo per il suo gusto e profumo. Per me fa primavera ed è nella mia cucina, il preludio di una estate che si avvicina. Provatela sicuramente vi piacerà. E ottima da condividere alla fine di un pranzo o in una merenda.
Avete alcun piatto che dia per voi luce a una stagione o da ripropone in una particolare ricorrenza ? ditemi



Il risultato finale, molto incoraggiante 
SHARE:

lunedì 5 giugno 2017

Lago di Como



Montagne, buon cibo, deliziose cittadine, i bei locali con vista

Il lago di Como fu per me, mio marito e io, la nostra meta nelle vacanze durante varie stagioni, specialmente nella parte centrale del lago. Il ricordo di quei bei giorni mi porta a un sorriso. Il relax del lago, i suoi paesaggi, le camminate in montagne, le gite in barca, le visite a giardini e ville storiche....tutto molto piacevole.
Tremezzo, Lenno, Bellagio, Menaggio, Varenna sono alcune delle città più conosciute e carine in quella zona.
In quanto al cibo, da menzionare le specialità del posto: il riso bollito con il pesce persico, il lavarello alla griglia, uhm tutto ottimo! piatti da assaggiare almeno una volta, un piacere al palato.
Vi consiglio così questa meta per vacanze, week end o anche per una semplice gita in giornata.
Se ci siete già stati, sarete sicuramente  d'accordo con me😉






SHARE:
Blogger Template Created by pipdig